Cascate di San Fele – Di cosa si occupa questo portale

Questo sito web è l’unico portale di informazioni sulle cascate. Grazie a noi scoprirai nuovi modi di visitare le cascate e il suo vasto territorio che le circonda. Quelle di San Fele come tante altre cascate, si sono formate lungo i corsi dei fiumi perché, in un tratto del loro corso, la parte del terreno su cui scorrono è meno resistente all’erosione rispetto alla parte più a monte; con l’andare del tempo si forma un dislivello tra le due parti e viene così generata una cascata che può crescere in altezza lentamente con il passare dei millenni…

Vuoi conoscere la portata dell’acqua alle cascate durante l’anno?

Ti presentiamo le stagioni delle Cascate di San Fele

  • PRIMAVERA

    primavera_acsate_di_san_fele
  • ESTATE

    estate_cascate_di_san_fele
  • AUTUNNO

    cascate
  • INVERNO

    inverno alle cascate di san fele

Le migliori offerte e sconti nella tua casella di posta!

Iscriviti alla nostra newsletter

Sei proprietario di una struttura ricettiva in Basilicata?

Contattaci sei vuoi essere ospitato sulle nostre pagine!

200.000

Ricerche mensili

12.000

Facebook Like

650.000

Visite YouTube

Le Cascate di San Fele si trovano in località Matise di San Fele e sono state create dalla diramazione del Torrente Bradano che sgorga dall’Appennino Lucano.

Il Torrente Bradanello sgorga dall’Appennino Lucano in località Matise di San Fele, confluisce nella fiumara di Atella e poi nel fiume Ofanto – Mare Adriatico.

Nel momento in cui attraversa il territorio di San Fele il torrente è costretto ad effettuare dei particolari salti che danno vita alle bellissime Cascate di San Fele. In Basilicata sono conosciute anche come “U uattenniere”, la Gualchiera che è la macchina per  trattare la lana che veniva utilizzata negli antichi opifici realizzati nei pressi della cascata (insieme ad antichi mulini di cui restano gli scheletri) per sfruttare la potenza dell’acqua.

Diversi sentieri conducono dal borgo di San Fele alle cascate, avrete modo di fare un’immersione nella natura passando per antichi pontili, vecchi mulini e boschi silenziosi.

ITINERARI E TREKKING

Ci sono differenti percorsi per raggiungere le Cascate di San Fele. Sul sito Cascate di San Fele trovate la lista dei percorsi per raggiungerle.

  • PERCORSO “U URTONE” – PERCORSO VERDE

Il percorso è lungo circa 2 km e si percorre in circa un’ora. Parte dal paese di San Fele e raggiunge le cascate. Lungo il sentiero è possibile ammirare la cascata U Urtone alta 22 m, che si trova nel vallone Corbola.

Una parte del percorso costeggia il torrente Bradano, in cui sono ben visibili le briglie in cemento e i gabbioni in pietra: opere di sistemazione idraulica, realizzate tra gli anni ’50 e ’60 per attenuare la forza erosiva dell’acqua. Sono presenti i ruderi di un antico mulino.

  •  IL PARADISO

È un sentiero molto breve che vi consente di arrivare alle cascate in circa 10 minuti. La particolarità di questo luogo è rappresentata dell’assoluto silenzio circostante e dallo scroscio lento dell’acqua.

  • LE GEMELLE

Percorrendo questo breve sentiero di circa 300 metri potrete ammirare le cascate gemelle, chiamate così perché nascono dall’incontro di due torrenti che si incontrano, quello di Bradano e quello di Acquafredda. Il ponte Il più lungo di tutti i sentieri (4,5 km da percorrere in circa 4 ore) che portano alle Cascate di San Fele.

  • SENTIERO IL PONTE

Il sentiero il Ponte è il più lungo dei quattro: 4,5 km che si percorrono in circa 4 ore. Si parte da San Fele per fare un viaggio nella natura incontaminata. Si passa sopra un ponte edificato negli anni ’20.